A proposito dell'oro

Storia dell'oro e alcuni fatti:

L'oro è stato creato oltre cinque miliardi di anni fa. La nuvola di polvere creata dal rilascio di energia si è condensata in nuovi pianeti nel nostro sistema solare e ha intrappolato l’oro. Ecco perché l'oro può essere trovato ovunque sulla terra.

L'oro è un elemento chimico con il simbolo Au e il numero atomico 79. È un metallo prezioso giallo brillante e si trova nel primo sottogruppo della tavola periodica, insieme al rame e all'argento, il gruppo del rame. I tre metalli sono anche conosciuti come metalli delle monete e sono metalli di transizione.

L'oro è il metallo prezioso più popolare da migliaia di anni. Nessuna materia prima simboleggia valore e durevolezza in modo così impressionante e da secoli è considerata un investimento sicuro da tutte le fasce d'età e classi sociali. Soprattutto in tempi di crisi. A lungo termine vale sempre la pena investire in metalli preziosi.

Già nel 550 a.C., il leggendario sovrano Creso fece coniare le prime monete d'oro e d'argento in Lidia (situata sulla costa mediterranea dell'Asia Minore nell'attuale Turchia).

Tuttavia, alcuni scienziati sospettano che le monete siano state utilizzate molto prima in altre parti del mondo e in Cina. Poiché in cinese la parola "oro" e altri metalli sono le stesse, non si può dire nulla sulla natura delle monete. Gli egiziani commerciavano in anelli e lingotti di metalli preziosi, chiamati talenti. Un talento pesava circa 8,5 grammi.

Il primo pezzo d'oro fu scoperto da lavoratori egiziani intorno al 6.000 a.C. quando il pezzo fu fuso sotto un camino. I primi oggetti d'oro risalgono al 2.000 a.C. circa nell'Europa centrale. data. Nei secoli successivi l'oro venne lavorato in Europa, Asia e Africa, soprattutto sotto forma di idoli. Il metallo è stato menzionato anche nella Bibbia.

Tuttavia, in altre culture, come quella altamente sviluppata dei Maya in America Centrale, l’oro non era così importante. Piuttosto apprezzavano l'oro verde, cioè pietre come smeraldi o giada, con cui scambiavano persino l'oro che avevano. Come presso i Maya, l'oro veniva sempre più utilizzato come sinonimo di altri oggetti di valore come marmo, argento e avorio. Poco dopo iniziarono le prime guerre per il metallo prezioso.

Gli egiziani, ad esempio, sfruttarono i giacimenti della Nubia, mentre i romani saccheggiarono siti in Spagna, Asia Minore e Romania. Anche il marinaio Cristoforo Colombo e altri esploratori seguirono il richiamo dell'oro e lo portarono in Europa. La Spagna, ad esempio, durante questo periodo riuscì a trasformarsi nella nazione più ricca d’Europa. Una delle campagne spagnole più famose fu la guerra contro gli Aztechi.

Questo popolo, che si chiamava "Mexica", costruì la sua magnifica capitale, Tenochtitlan, su quella che oggi è Città del Messico. Era caratterizzato da grandi piramidi, magnifici palazzi e imponenti templi riccamente decorati d'oro. Questa città crebbe fino a raggiungere i 250.000 abitanti, diventando la più grande metropoli dell'epoca. La ricchezza degli Aztechi si basava principalmente sui conflitti militari, ma anche sulle abili negoziazioni con i vicini popoli indiani. Di conseguenza, divennero anche nemici che sostenevano il conquistatore spagnolo Hernando Cortez, arrivato in Messico nel 1519, nella lotta contro gli Aztechi. In una guerra durata due anni, distrusse l'intero popolo azteco e la capitale e trasportò via nave l'oro ottenuto in Spagna.

All'inizio del XIX secolo si verificò la famosa corsa all'oro, che portò masse di persone ad abbandonare tutti i loro averi nella speranza di trovare l'oro. Un esempio di ciò è la famosa corsa all'oro in California nel 1849, che però non fece diventare davvero ricco nessuno degli avventurieri.

Come sono nate le monete d’oro e quali paesi sono stati i pionieri in questo contesto?

Nel testo seguente troverai alcuni fatti interessanti su questa domanda senza entrare troppo nei dettagli.

Si può presumere che migliaia di anni fa un uomo trovò una pepita lucente in un ruscello e così iniziò la storia d'oro dell'umanità. Queste sono certamente solo speculazioni, ma è ovvio che l'oro è stato il primo metallo conosciuto dall'umanità. Sicuramente la lavorazione del ferro e del rame ha avuto un ruolo importante nel progresso delle tecnologie storiche, ma su tutto questo l'oro è stato ed è tuttora al di sopra. Non sorprende quindi che l'oro sia diventato una parte importante della cultura umana grazie alle sue proprietà.

L'oro si trova in uno stato praticamente puro e lavorabile, mentre la maggior parte degli altri metalli si trova nei giacimenti minerari, il che può presentare difficoltà nella fusione dei metalli. I primi usi dell’oro furono senza dubbio principalmente decorativi.

A causa della sua brillantezza e durevolezza (non si corrode né si ossida), nelle prime civiltà era associato a divinità e re. È sorprendente che già nei primi tempi l'oro fosse associato alla ricchezza e all'immortalità.

Le persone attribuiscono quasi intuitivamente un alto valore all’oro e lo equiparano al potere, alla bellezza e all’élite culturale. E poiché l'oro è ampiamente utilizzato in tutto il mondo, l'oro gioca un ruolo importante in tutte le civiltà antiche e moderne. Nei tempi antichi, l'oro veniva utilizzato per realizzare santuari e idoli ("il vitello d'oro"), piatti, coppe, vasi e recipienti di ogni tipo, e ovviamente gioielli per uso personale.

Ciò che sorprende è l'osservazione che l'oro sotto forma di moneta entrò in uso solo intorno al 700 a.C. apparso. L'introduzione delle monete d'oro rese molto più facili le transazioni di baratto nel periodo classico. Lo sviluppo della monetazione d'oro fu particolarmente forte nell'antica Grecia. Per fare questo, i Greci estraevano l'oro in tutta la regione del Mediterraneo. Interessanti qui sono gli approcci filosofici dei poliedrici Platone e Aristotele.

L'Impero Romano accelerò la ricerca dell'oro. I romani estraevano l'oro ampiamente in tutto il loro impero e fecero avanzare notevolmente la scienza dell'estrazione dell'oro. Inoltre scavarono nel sottosuolo e introdussero ruote idrauliche e la “torrefazione” dei minerali contenenti oro per separare l’oro dalla roccia.

Grazie alla comparabilità delle quantità di oro con altri gruppi di prodotti, l'oro poteva essere pagato in tutto il mondo. Sia i Greci che i Romani ne approfittarono commerciando con l'India (commercio di spezie) o con la Cina (commercio di seta). Soprattutto durante il periodo di massima espansione dell'Impero Romano, le monete d'oro romane erano rappresentate in tutta la regione del Mediterraneo e anche in Gran Bretagna. Dividendo le monete in diverse unità di peso, sia le transazioni commerciali piccole che quelle più grandi potrebbero essere effettuate facilmente e tra stati.

Dopo l'importantissima storia dell'oro ai tempi dei Romani e dei Greci, anche il Medioevo fu molto movimentato e portò con sé molte innovazioni per il metallo prezioso oro. Una delle innovazioni più importanti sopravvissute fino ai tempi moderni è la punzonatura. Nel XIII secolo, i primi marchi d'oro furono impressi sulle monete d'oro in Inghilterra, rendendo molto più semplice per il commercio dell'oro determinare in modo coerente la qualità e il peso delle monete d'oro.

Questo passo si è reso necessario perché nel commercio dell’oro venivano commesse sempre più frodi. All'oro venivano mescolati altri materiali, così che il valore dell'oro non era più uniforme se le monete avevano lo stesso peso. Nel 1422 a Venezia furono coniate 1,2 milioni di monete, di alta qualità e che segnarono l'inizio di una monetazione uniforme.

L'anno 1717 segnò il gold standard, introdotto dal governo britannico e rappresentava il valore di un'unità d'oro in unità monetarie.

Nel corso del XVIII secolo e fino al XX secolo ci fu una vera e propria corsa all'oro, soprattutto sulla costa occidentale americana. Cercatori di fortuna provenienti da tutto il mondo si stabilirono nell'area e iniziarono a scavare e cercare l'oro. Molti di questi soldati di ventura finirono nella povertà assoluta e solo pochi ebbero la fortuna di trovare una vena d'oro che portò ricchezza al cercatore. Insieme alla corsa all’oro, gran parte del “Far West” fu accessibile grazie alla ferrovia, contribuendo così a far avanzare il progresso economico degli Stati Uniti.

Nei nostri tempi moderni, l’oro viene estratto su larga scala in tutto il mondo. Le più moderne tecnologie di estrazione permettono di sviluppare aree di estrazione che decenni fa erano poco redditizie a causa dei costi elevati.

Inoltre, negli ultimi anni il prezzo dell’oro è aumentato enormemente, rendendo utile l’estrazione dell’oro anche in luoghi di difficile accesso. Sono emerse molte aziende specializzate nel commercio di oro. L’oro è ancora un rifugio sicuro per gli investitori!

L'oro è un buon sostituto delle valute convenzionali, soprattutto in tempi di situazioni politiche instabili. Molte persone creano un fondo di emergenza in oro per poter ricorrere in caso di dubbio a capitali che non possono essere svalutati.

Quasi ogni stato ora emette le proprie monete d'oro in diverse edizioni e pesi. Dal piccolo investitore con pochi grammi d'oro al milionario che investe chili d'oro, è rappresentato l'intero spettro della società.

Si può presumere che l'oro non perderà valore in futuro. È piuttosto prevedibile che in futuro il prezzo dell’oro continuerà a salire. Ciò è dovuto al fatto che sempre più persone avvertono la necessità di investire nella sicurezza.

Molti esperti prevedono un aumento delle once troy nei prossimi dieci anni!

Approfitta della nostra gamma e investi nel futuro in modo giocoso. Investi giocosamente in quello che è probabilmente il metallo prezioso più durevole e prezioso: l'oro!